Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto nel Cuore chiede le dimissione dell'assessore D'amico.

SESTO NEL CUORE CHIEDE ALL’ASSESSORE D’AMICO DI RASSEGNARE LE SUE DIMISSIONI DA ASSESSORE ALLA SICUREZZA
Sesto San Giovanni, 15 Luglio 2019
La nostra città in questi giorni è sulle prime pagine dei giornali purtroppo non per un qualche successo o qualche nuovo progetto, ma per una vicenda di carattere nazionale.
La vicenda che coinvolge un importante Assessore della giunta Di Stefano è molto delicata.
Non vogliamo soffermarci sugli aspetti giuridici o politici seppur importanti.
Vogliamo soffermarci sull’attività in giunta dell’Assessore che dal 29 agosto 2018, giorno in cui inizia ufficialmente la sua mansione di “Consigliere per le attività strategiche di rilievo internazionale del Vice Presidente Sen. Salvini”, salta 27 sedute su 51 della Giunta di Sesto San Giovanni (più della metà delle sedute!).
Riteniamo che se anche non vi fossero elementi ostativi legati all’inchiesta della Procura (al momento l’Assessore D’Amico non risulta formalmente indagato) questa sua perdurante assenza non gli consenta di svolgere al meglio il ruolo di Assessore per cui viene retribuito dalla nostra città.
Oggi, ancor più viste le delicate inchieste giornalistiche che lo riguardano e le ombre sull’operato di alcune società che egli rappresenta, come si è potuto leggere su importanti organi di stampa, è giunto secondo noi il momento di sostituirlo.
E per questo, ma non solo per questo, riteniamo giusto che si sia chiesto allo stesso Assessore e al Sindaco di riferire urgentemente presso l’aula del Consiglio Comunale, ma non basta.
Noi di Sesto nel Cuore siamo garantisti, ma riteniamo che sia doveroso che lo stesso rassegni immediatamente le sue dimissioni, invitando il Sindaco Di Stefano a prendere posizione e la Lega a indicare al Sindaco un esponente del territorio che si occupi solo ed esclusivamente della nostra città e delle sue tantissime problematiche.
Sesto ha bisogno di un Assessore che svolga con costanza, efficienza e determinazione il ruolo per cui è retribuito, niente altro.
Sesto Nel Cuore

 Notizie da Sesto San Giovanni

Da ex Salesiano a presidente della Consulta delle associazioni.

Gabriele Corsani è il presidente della Consulta delle Associazioni
Pronti per lavorare in rete nell'interesse della Città
E' Gabriele Corsani il presidente della Consulta delle Associazioni nominato dal sindaco Roberto di Stefano in accordo con l'assessore all'associazionismo Roberta Pizzochera.
"Gabriele Corsani – dichiara il sindaco - è una persona che unisce, in grado di fare rete sul serio e nell'interesse della città. Con il mondo associativo abbiamo iniziato un percorso di messa in comune di esperienze e competenze, naturalmente per chi ha voglia di farlo.
"Abbiamo scelto Corsani per la sua indubbia capacità di dialogare con le associazioni, ottimamente dimostrata nell'organizzazione di complessi eventi cittadini ma anche per le sue competenze, la sua grande esperienza nel sociale e la sua attenzione ai bisogni delle persone più fragili", dichiara l'assessore Pizzochera che continua: "La Consulta avrà una importante funzione di coordinamento delle associazioni in un'ottica di servizio alla Città. Insieme affiancheremo le associazioni in vista della riforma del terzo settore, le supporteremo nello sviluppo della loro attività e nella ricerca di fonti di finanziamento per valorizzare il loro fondamentale ruolo di ascolto e di risposta anche sulle fragilità emergenti. Mi piace pensare alla Consulta come in grado di lavorare con le associazioni attuando quanto sostenuto da Madre Teresa di Calcutta "Io posso fare cose che non tu non puoi, tu puoi fare cose che io non posso. Insieme possiamo fare grandi cose".

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni nuove telecamere e fototrappole.

COMUNE SESTO S.G OTTIENE FINANZIAMENTO REGIONALE PER ACQUISTO BODY CAM E FOTOTRAPPOLE
L’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni informa di aver ottenuto un finanziamento di 17.150 euro collegato a un bando regionale per la realizzazione di progetti finalizzati a garantire la sicurezza dei cittadini.
In particolare è stato validato e finanziato il “Progetto Sicurezza 2019” che prevede l’acquisto di 14 telecamere mobili del tipo Body Cam e di 4 fototrappole, ideali per la video sorveglianza di piccole aree territoriali.
Il cofinanziamento di Regione Lombardia copre per l’85% il costo totale di circa 21 mila euro per le attrezzature del progetto.
In particolare le body cam sono strumenti utili per riprodurre fedelmente la visuale dell’occhio umano senza alcuna alterazione per ottenere una prova certa dell’evento. Le telecamere mobili saranno a disposizione del Comando e usate dagli operatori in servizio esterno, consentendo la registrazione di eventi, sia per loro tutela operativa che come fonte di prova per l'accertamento di violazioni a leggi e regolamenti.
Invece le fototrappole per il monitoraggio ambientale ed in particolare per il controllo dello sversamento abusivo di rifiuti. Consentiranno la registrazione di eventi illeciti in campo ambientale che si verificano nelle aree video-sorvegliate e potranno essere utilizzate per risalire agli autori.
“Il risultato positivo per il Comune di Sesto San Giovanni – commenta Marco Lanzoni, assessore alle innovazioni tecnologiche – rappresenta un importante passo in avanti per la città. Il prossimo acquisto di body cam e fototrappole si inserisce in un contesto di implementazioni degli strumenti di videosorveglianza che il Comune persegue da tempo. Con le fototrappole andremo a contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti, una sfida difficile ma che vogliamo combattere con l’ausilio delle telecamere. Il nostro impegno prevede una continua partecipazione a bandi per ottenere risorse e finanziamenti, riuscendo in questo modo a innovare anche il Comune per un miglior controllo del territorio”
“Siamo soddisfatti – commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni – perché queste attrezzature garantiranno maggior sicurezza agli operatori che espletano servizio sul territorio e consentiranno di riprendere e registrare eventuali illeciti e violazioni di leggi. Riusciremo in questo modo anche a soddisfare le esigenze dei cittadini in merito alla sicurezza e il contrasto al degrado”

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il Partito Democratico sestese apre le proprie porte alle associazioni!

Lunedì 15 luglio alla Casa delle Associazioni in Piazza Oldrini 120 avrà luogo un’assemblea aperta a tutti i cittadini dove sono stati invitati i senatori Simona Malpezzi e Franco Mirabelli, firmatari dell’interrogazione parlamentare sugli sfratti alle associazioni sestesi. Con loro ci chiederemo quale futuro possa essere possibile per le associazioni sestesi dopo gli ultimi avvenimenti.

Questa amministrazione comunale ha sin da subito osteggiato le attività delle associazioni e dei loro volontari creando così un danno enorme al tessuto sociale della città, un danno enorme per tutti i sestesi che di questo passo vedranno indeboliti o scomparsi alcuni dei servizi unici che solo il volontariato ha saputo assicurare a tutti.

Sesto non può più aspettare, ha bisogno di un progetto che dia nuovamente forza alle mille anime che hanno sempre costituito la ricchezza della città, costruiamolo insieme!

Introduce e media la serata Nicola Lombardo, segretario cittadino Partito Democratico e sarà presente il gruppo Consigliare del Partito Democratico sestese.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

 Notizie da Sesto San Giovanni

Come PD di Sesto S. Giovanni siamo partecipi e sottoscrittori del comunicato del Partito Democratico della Zona Nord Est di Milano

Come PD di Sesto S. Giovanni siamo partecipi e sottoscrittori del comunicato del Partito Democratico della Zona Nord Est di Milano


AZIENDA IPIS: UN ESEMPIO VIRTUOSO DI BUONA POLITICA TRA LE AMMINISTRAZIONI DEL NORD MILANO
Assenza di fonti, informazioni carenti e ingiusti giudizi nei confronti delle nostre precedenti Amministrazioni. L’articolo pubblicato ieri sul quotidiano Il Giorno solleva numerose perplessità e non rende giustizia all’importante lavoro svolto dalle nostre Amministrazioni nella passata consiliatura.

Informazioni aggiuntive